++ Meredith's quotes ++

(Le frasi iniziali e finale dette da Meredith)

NB: in alcune puntate non è Meredith a dire queste frasi

 

++ 3x01 Time Has Come Today ++

15 minuti, 15 ore. Dentro la sala operatoria i migliori chirurghi fanno volare il tempo, ma fuori dalla sala operatoria, il tempo si diverte a prenderci a calci nel sedere. Anche ai più forti di noi sembra giocare degli scherzi, rallentando, sospendendosi, fino a congelarsi bloccandoci in un momento rendendoci incapaci di muoverci in una direzione o in un'altra. [..] Il tempo vola. Il tempo non aspetta nessuno, il tempo guarisce tutte le ferite. Quello che tutti vogliamo è più tempo, il tempo per alzarsi, il tempo per crescere, il tempo per lasciarsi andare,  tempo.
 

++ 3x02 I'm a tree ++

In un qualsiasi momento, il cervello ha 14 bilioni di neuroni che sfrecciano alla velocità di 450 miglia all'ora. Non abbiamo il controllo di molti di loro: quando abbiamo freddo, pelle d'oca, quando ci eccitiamo, adrenalina. Il corpo segue naturalmente i suoi impulsi, e credo sia in buona parte per questo che ci risulta così difficile controllarci. Ovviamente a volte abbiamo impulsi che non siamo in grado di controllare, ma che in un secondo momento vorremmo aver controllato. [..] Il corpo è schiavo dei suoi impulsi, ma ciò che ci rende umani è ciò che possiamo controllare. Dopo la tempesta... dopo la rabbia ... dopo che il calore del momento è passato... possiamo raffreddarci e sistemare i casini che abbiamo fatto. Possiamo provare a lasciare perdere ciò che è stato e poi di nuovo...

++ 3x03 Sometimes a fantasy ++

I chirurghi di solito fantasticano su interventi folli e improbabili: qualcuno collassa in un ristorante e lo apriamo affettandolo con un coltello da burro, sostituiamo una valvola con un pezzo di carota scavata. Ma ogni tanto, sopraggiungono altri tipi di fantasie. Molte delle nostre fantasie si dissolvono quando ci svegliamo, cacciate nei meandri della nostra mente. Ma a volte, siamo sicuri che se ci proviamo intensamente possiamo vivere il sogno. [..]

La fantasia è semplice: il piacere è bello e il doppio piacere è ancora meglio, il dolore è male e senza dolore è meglio. Ma la realtà è differente. La realtà è che il dolore esiste per dirci qualcosa e possiamo ottenere così tanto piacere senza farci venire il mal di stomaco. E forse va bene così, forse alcune fantasie è giusto che vivano nei nostri sogni.
 

++ 3x04 What I am ++

VFC Meredith: Ad un certo punto, durante la specializzazione in chirurgia, molti specializzandi si chiedono chi sono come medici e il tipo di chirurghi che stanno per diventare. Se lo chiedi, loro ti diranno che saranno chirurghi generici...chirurghi ortopedici...neurochirurghi...distinzioni che fanno di più che descrivere la loro area di esperienza: aiutano a capire chi sono perchè fuori dalla sala operatoria, non solo molti chirurghi  non hanno idea di chi sono, ma hanno il terrore di scoprirlo. [..]
VFC Denny: Papà, mamma sono io, vi chiamo dal Seattle Grace Hospital dove la bellissima, talentuosa e incredibilmente cocciuta dottoressa Isobel Stevens mi ha appena dato un cuore tutto nuovo ed ha promesso di sposarmi. So che abbiamo avuto le nostre divergenze, e mi dispiace di non essermi tenuto in contatto. Che mi crediate o no, stavo solo cercando di fare la cosa migliore. So che siete arrabbiati ma spero che mi perdonerete.
Si scopre che a volte, si deve fare la cosa sbagliata. A volte devi fare un grande errore per scoprire come fare le cose nel modo giusto. Gli errori sono dolorosi, ma sono l'unico modo per scoprire chi siamo davvero. Adesso so chi sono. So cosa voglio. Ho trovato l'amore della mia vita, ho un cuore nuovo e voglio che voi prendiate il primo aereo e veniate qui a incontrare la mia ragazza. Tutto sarà diverso ora. Lo prometto. D’ora in avanti nulla sarà più lo stesso. Vi amo, ciao.

++ 3x05 Oh, the guilt ++

Primo, non fare del male. Come medici, ci siamo impegnati a vivere seguendo questo giuramento. Ma il male sopraggiunge e poi anche il senso di colpa sopraggiunge e non c'è nessun giuramento che ci spieghi come affrontarlo. Il senso di colpa, non se ne va mai da solo e porta anche degli amici: il dubbio e l’insicurezza. Primo non fare del male.... è più facile a dirsi che a farsi. Possiamo fare tutti i giuramenti del mondo, ma il fatto è che alcuni di noi fanno del male per tutto il tempo. A volte, anche quando stiamo cercando di dare una mano facciamo più male che bene. E poi il senso di colpa solleva la sua orrenda testa. Quello che fai con quel senso di colpa spetta a te dirlo. Ci ritroviamo davanti ad una scelta o lasci che il senso di colpa ti faccia comportare di nuovo come quando sei finito nei guai in un primo momento, oppure impari dal senso di colpa a far del tuo meglio per andare avanti.

 

++3x06 Let the Angels Commit

Per farcela, per farcela davvero, come chirurgo, ci vuole molto impegno. Dobbiamo desiderare di prendere quel bisturi e fare un taglio che potrebbe o no, fare più male che bene. Si tratta solo di metterci impegno. Perché se non lo facciamo, in primo luogo, non abbiamo alcun diritto di prendere quel bisturi. [..] Ci sono volte in cui, persino i migliori di noi hanno problemi ad impegnarsi. E possiamo essere sorpresi dagli impegni che ci lasciamo scivolare di mano volontariamente. Impegnarsi è complicato. Possiamo sorprendere noi stessi con gli impegni che ci prendiamo volontariamente. Impegnarsi veramente richiede fatica e sacrificio, ed è per questo che a volte dobbiamo imparare nel modo più duro a scegliere i nostri impegni molto attentamente.

 

++3x07 Where the Boys Are

Come chirurghi, siamo addestrati a cercare le malattie. A volte il problema viene facilmente individuato. La maggior parte delle volte, devi proseguire passo dopo passo, prima esplorando la superficie, cercando qualsiasi segno di problema: Un neo o una lesione o un livido poco gradito. La maggior parte delle volte, non possiamo dire cosa ci sia che non va, semplicemente guardando. Dopo tutto, possono apparire perfettamente sani dal di fuori mentre all'interno è tutta un'altra storia. [..] Non tutte le ferite sono superficiali. Molte ferite sono più profonde di quello che possiamo immaginare. Non puoi vederle ad occhio nudo E poi ci sono ferite che ci prendono di sorpresa. Il trucco con qualsiasi tipo di ferite o malattia, è quello di scavare e trovare la vera origine del male e  una volta che l'hai trovata cerca in ogni modo di estirparla.

 

++3x08 Staring at the sun

Molta gente non sa che l'occhio umano ha un punto cieco nel suo campo visivo. C'è una parte del mondo, letteralmente cieca per noi. Il problema è, a volte i nostri punti ciechi ci schermano da cose che non dovremmo proprio ignorare. A volte i nostri punti ciechi mantengono le nostre vite brillanti e splendenti.[..] Quando si arriva ai nostri punti ciechi forse i nostri cervelli non stanno compensando, forse ci stanno proteggendo.

 

++3x09 From a Whisper to a Scream

(NB: in questo episodio è Cristina a fare la VFC iniziale e finale)

Come medici, conosciamo i segreti di tutti. Le storie mediche, le storie sessuali, informazioni confidenziali che sono necessarie per un chirurgo come una lama da 10, ed ogni colpo è pericoloso. Noi manteniamo dei segreti, dobbiamo farlo, ma non tutti i segreti possono essere mantenuti. [..]

In qualche modo il tradimento è inevitabile. Quando i nostri corpi ci tradiscono la chirurgia è spesso la chiave per guarire. Quando ci tradiamo a vicenda , quando ci tradiamo a vicenda la strada della guarigione è meno chiara. Facciamo tutto il necessario per ricostruire la fiducia andata persa. Poi ci sono alcune ferite, alcuni tradimenti così profondi, così terribili e non c’è modo di riparare ciò che è andato perso. E quando succede, non c’è altro da fare…che aspettare.

 

++3x10 Don't Stand So Close to Me

Alla fine della giornata quando tutto finisce, tutto quello che desideriamo davvero, è stare vicino a qualcuno. Quindi questa cosa di mantenere le distanze  e fingere che non ci importi gli uni degli altri, solitamente è una bolla di sapone. Quindi scegliamo e decidiamo a chi vogliamo stare vicini, e una volta fatta questa scelta cerchiamo di star loro vicino. Non importa quanto le abbiamo ferite, le persone che sono ancora con te alla fine della giornata, quelle sono le persone che vale la pena avere accanto anche se a volte non vogliamo che vicino sia *troppo* vicino ... ma a volte quell' invasione di spazio personale può essere esattamente quello di cui si ha bisogno.

 

++3x11 Six days part 1

Non ci sono riflessioni in questo episodio.

 

++3x12 Six days part 2

Non ci sono riflessioni in questo episodio.

 

++3x13 Great Expectations

Nessuno pensa che la propria vita si svilupperà semplicemente bene, tutti noi pensiamo che saremo dei grandi e dal giorno in cui decidiamo di diventare chirurghi, siamo pieni di aspettative.  L'aspettativa del sentiero che seguiremo, le persone che aiuteremo, la differenza che faremo. Grandi aspettative su chi diventeremo, dove andremo e poi eccoci qui. [...] Tutti noi pensiamo che saremo dei grandi, e ci sentiamo un pochino derubati quando le nostre aspettative vengono deluse, ma a volte le nostre aspettative sono basse. A volte ciò che ci aspettiamo semplicemente impallidisce in confronto all'inaspettato. Ci chiediamo perchè ci aggrappiamo alle nostre aspettative, perchè ciò che ci aspettiamo è solo ciò che ci fa andare avanti, che ci tiene in piedi, immobili. Ciò che ci aspettiamo è solo l'inizio. L'inaspettato è ciò che ci cambia le vite.

 

++3x14 Wishin' and Hopin'

Come chirurghi, viviamo in un mondo in cui vi sono i peggiori scenari possibili. Precludiamo a noi stessi la possibilità di sperare in qualcosa di meglio, perchè troppe volte, il meglio non arriva. Ma ogni tanto, accade qualcosa di straordinario e improvvisamente sembra possibile uno scenario migliore. E ogni tanto, accade qualcosa di meraviglioso, e contro il nostro miglior giudizio iniziamo ad avere delle speranze.[...] Come medici, siamo stati addestrati a dare ai nostri pazienti solo i fatti. Ma ciò che i nostri pazienti vogliono davvero sapere è: "il dolore se ne andrà mai?" "Mi sentirò meglio?" "Sono guarito?" Ciò che i nostri pazienti voglio davvero sapere è "C'è speranza?" Ma inevitabilmente ci sono volte in cui ti ritrovi nel peggior scenario possibile. Quando il corpo dei pazienti li ha traditi e tutta la scienza che abbiamo offerto, ha fallito, quando il peggior scenario diventa realtà, aggrapparsi alla speranza è tutto ciò che ci resta.

 

++3x15 Walk on Water

Le scomparse posso avvenire nella scienza. Le malattie possono scomparire improvvisamente. Tumori che se ne vanno. Apriamo qualcuno per scoprire che il cancro se ne è andato. E' inspiegabile, è raro, ma accade. Noi la chiamiamo misdiagnosi, diciamo che non l'avevamo mai visto prima, qualsiasi spiegazioni ma non la verità. Quella vita è piena di cose che scompaiono. Se qualcosa che non sapevamo di avere, scomparisse, ci mancherebbe?

 

++3x16 Drowing on dry land

Come ho detto, le scomparse possono avvenire. Il dolore svanisce, il sangue smette di scorrere, e le persone, le persone scompaiono....

Ho altre cose da dire, così tante, ma ... io sono scomparsa....

 

++3x17 Some kind of miracle

Ci sono i miracoli medici, non spiegati dalla scienza. Non ci piace credere che esistano i miracoli, ma esistono. Accadono certe cose, non possiamo spiegarle, non possiamo controllarle, ma accadono. I miracoli accadono in medicina, accadono ogni giorno, ma non sempre quando abbiamo bisogno che accadano. [...] Alla fine di un giorno come questo, un giorno in cui così tante preghiere hanno ricevuto risposta e così tante altre non l'hanno ricevuta, prendiamo i nostri miracoli dove li troviamo,  raggiungiamo il baratro e a volte, contro ogni auspicio, contro ogni logica, lo superiamo.

 

++3x18 Scars and Souvenirs

Le persone hanno cicatrici in tanti posti impensati, come mappe stradali segrete della loro storia personale, diagrammi di tutte le loro vecchie ferite. Molte delle nostre vecchie ferite guariscono, lasciando solo una cicatrice. Ma alcune di esse no. Per alcune delle ferite che ci portiamo dietro ovunque e che credevamo scomparse da lungo tempo, il dolore permane. [..]  Cosa sono peggio, le nuove ferite, che sono così orribilmente dolorose... o le vecchie ferite che sarebbero dovute guarire anni fa ma che non l'hanno fatto? Forse le nostre vecchie ferite ci insegnano qualcosa, ci ricordano di dove siamo stati e cosa abbiamo passato. Ci insegnano lezioni su cosa evitare in futuro. Questo è ciò che ci piace pensare, ma non è così che funziona vero? Alcune cose, le dobbiamo reimparare ancora e ancora.

 

++3x19 My favourite mistake

I chirurghi hanno sempre un piano, dove tagliare, dove clampare, dove suturare. Ma anche con i migliori piani, possono sorgere complicazioni, le cose possono andare male e improvvisamente sei beccato con i pantaloni abbassati. [..]  Ciò che dobbiamo sapere dei piani è, che non prendono in considerazione le cose inaspettate. Così quando ci tirano una palla curva, sia in sala operatoria che nella vita dobbiamo improvvisare. Ovviamente alcuni di noi, sono più bravi di altri. Alcuni di noi devono passare al piano B e cercare di farlo funzionare al meglio. E a volte ciò che vogliamo è esattamente quello di cui abbiamo bisogno, ma a volte...a volte quello di cui abbiamo bisogno, è un nuovo piano.